COMBATTERE RITENZIONE IDRICA E GONFIORE ADDOMINALE MANGIANDO

07/06/2018

COMBATTERE RITENZIONE IDRICA E GONFIORE ADDOMINALE MANGIANDO


Alzi la mano chi di noi non sta pensando al costume da indossare tra poco…bella l’estate, non vediamo l’ora di andare in vacanza ma bisogna assolutamente fare qualcosa per ridurre due nemici giurati del bikini: gonfiore addominale e ritenzione idrica. E se li combattessimo mangiando?

Per il gonfiore addominale ho scoperto da qualche mese un rimedio a cui  mai avrei creduto: LO SCIROPPO D’ACERO. Ebbene si, lo sciroppo delle frittelle americane, i pancakes, proprio lui. Basta berne un cucchiaio al mattino, appena sveglie, diluito in un bicchiere d’acqua. Siate costanti e nel giro di qualche giorno vedrete i primi risultati. Garantito. Non aspettatevi la pancia piatta, magari con addominali in rilievo, quella è un po’ costituzione e un po’ attività fisica…ma sicuramente arriverete ad una dignitosissima pancia sgonfia, magari morbida perché  come me..magre magre non siete mai state, ma la vostra figura la fate lo stesso Occhiolino 

E, a distanza di qualche settimana vedrete una riduzione del gonfiore in tutto il corpo, perchè lo sciroppo d’acero, con l’utilizzo prolungato, agisce non solo sull’addome ma anche su cosce e fianchi..un grandissimo amico!

combattere ritenzione idrica e gonfiore addominale mangiando 

Per contrastare la ritenzione idrica, invece, abbiamo tanti ottimi spunti su cui lavorare:

-          MAGNESIO, che elimina i liquidi in eccesso,  aumenta la circolazione periferica, stimola lo smaltimento dei grassi, è un regolatore della funzionalità intestinale, contribuisce ad eliminare l’acido lattico responsabile della ritenzione idrica.

Lo troviamo in mandorle, sciroppo d’acero, spirulina, semi di chia, rooibos (“tè rosso”), malto di maisteff, zenzero, fichi, canapa, semi di zucca, cereali integrali, legumi

 

-          POTASSIO, che stimola il drenaggio linfatico, cioè permette di decongestionare il tessuto adiposo (buccia d’arancia).

Oltre alle banane, lo troviamo in semi di chia, orzo, ceci, malto di mais, fagioli cannelliniteff, tè sencha, zenzerofichi, canapa, spirulina, arachidi, semi di girasole, datteri, ananas, pasta di farro, nocciole, uvetta, melagrana.

 

-          FERRO, che contrasta il sodio e facilita l’eliminazione dei liquidi in eccesso.

In lenticchie (abbinate sempre a pasta o riso, necessari all'assorbimento del ferro) e piselli

 

-          VITAMINA C ed E, che rinforzano le pareti dei vasi sanguigni preserva il microcircolo dai danni provocati dai radicali liberi.

Oltre che nella frutta,le trovi in tè rooibos, tè sencha, arachidi, semi di girasole, mandorle, legumi, olio extravergine di oliva.

 

-          VITAMINA P, che migliora la circolazione del sangue.

La trovi nei frutti rossi e in fagioli, uva, albicocche, grano  saraceno, te verde.

 

-          ALIMENTI INTEGRALI, che assorbono le tossine e danno una sensazione di sazietà (pasta, riso e cereali).

 

-          ACQUA, per eliminare scorie e tossine

 

-          TE VERDE, che limita l’assorbimento di lipidi e glucidi e combatte la ritenzione idrica

 

-          FIBRE, ne sono ricchissimi bulgur, semi di chia, piselli, oltre a mandorle, legumi, arachidi, datteri, avena, nocciole, farro, muesli.

 E allora...buon appetito! La prova costume è vicina RisatonaBocca sigillata

 

Se vuoi sempre essere aggiornato su novità, promo, recensioni e ricette, seguici sui nostri social 

 

FB

IG

G+

YouTUBE