Ravioli cinesi Vegan alla piastra

07/04/2019

Ravioli cinesi Vegan alla piastra


Sfiziosi e saporiti

I ravioli cinesi li amano tutti. Sembrano complicatissimi da realizzare. Vedremo invece quanto semplice sia realizzare un piatto saporito ed esotico, in poco tempo e con pochi ingredienti. Preparate con noi i ravioli cinesi vegan alla piastra.

Ci basteranno dieci minuti per preparare la pasta e altrettanti per il ripieno. Un altro quarto d' ora di cottura e  saranno pronti i nostri gustosissimi ravioli cinesi.

Ingredienti

150g farina luce tipo 0

75g di acqua

1 carota

mezza cipolla

100g cavolo nero

80 g seitan

zenzero in polvere q.b.

olio EVO q.b.

tamari q.b.

 

Vediamo come preparare i ravioli cinesi vegan alla piastra

ravioli cinesi alla piastra

Procedimento

Per prima cosa, dobbiamo preparare la pasta. Su una spianatoia, impastiamo 150 grammi di farina tipo 0 con 75 grammi di acqua. Dovremmo ottenere un imAvvolgiamo nella pellicola e lasciamo riposare per mezz' ora

Dedichiamoci al ripieno dei ravioli cinesi. Per prima cosa, soffriggiamo mezza cipolla tagliata fine in poco olio extravergine di oliva bio. Aggiungiamo la carota tagliata a piccoli pezzi e lasciamo rosolare qualche minuto. Aggiungiamo ora il cavolo nero a tagliato a pezzi piccoli. Lasciamo appassire qualche istante. Aggiungiamo quindi un po' di tamari e mezza tazzina d' acqua. Lasciamo stufare 2 minuti e aggiungiamo il seitan tritato finemente. Aggiungiamo un po' di zenzero in polvere. Copriamo con un coperchio e lasciamo cuocere per una decina di minuti, aggiungendo, se necessario, acqua. Il risultato finale non dovrà essere troppo bagnato, per evitare che buchi la pasta.

Stendiamo la pasta con il mattarello o con la macchina per la pasta. Potremo chiudere i nostri ravioli cinesi vegan in tanti modi differenti. Noi abbiamo scelto di chiuderli a fagottino. Per questa chiusura, tagliamo la pasta in quadrati di 4 o 5 cm di lato. Depositiamo un cucchiaino di ripieno al centro del quadratino. Aiutandoci con un pennellino da cucina, bagniamo i bordi della pasta. Questo ci permetterà di chiuderla meglio. Facciamo incontrare i quattro vertici della pasta e chiudiamo i lembi, formando un fagottino.

Scaldiamo un filo d'olio extravergine d'oliva in una padella antiaderente. Mettiamo i nostri ravioli cinesi vegan nella padella e rosoliamoli, senza girarli. Quando avranno formato una bella crosticina sul fondo, aggiungiamo mezza tazzina d' acqua e un cucchiaino di tamari. Copriamo con il coperchio e lasciamo cuocere 15 minuti.

Ecco pronti i nostro ravioli cinesi vegan alla piastra.

 Ravioli cinesi fatti in casa

Se ti è piaciuta la ricetta  di oggi e non vuoi perderti le prossime, seguici sui nostri canali social

 

ig  fb g+ logo youtube logo

 

Non dimenticare di iscriverti alla nostra newsletter e condividere con i tuoi amici le ricette del blog di ohanabioshop.it

 

 

PRODOTTI CORRELATI