SCIROPPO D’ACERO

24/10/2017

SCIROPPO D’ACERO


E un giorno scopri che il famosissimo sciroppo d’acero dei pancakes, quello onnipresente sulle tavole delle serie TV ‘80 made in USA…nasconde un trattamento di bellezza!

Oltre alle proprieta' benefiche di creme e tisane, per contrastare ritenzione idrica e gonfiore sapevi di avere un dolce alleato naturale? 

Lo sciroppo d’acero può sostituire lo zucchero come dolcificante, poiché ha meno calorie (26 kcal in un cucchiaino da 10 grammi, contro le 39 del saccarosio) e un inferiore indice glicemico. Puoi usarlo anche per i tuoi dolci, considera che 75 grammi di sciroppo d’acero hanno il potere dolcificante di 100 grammi di zucchero raffinato

Inoltre:

  1. e’ ricco di vitamine, magnesio, potassio, acido folico, ferro, calcio
  2. e’ emollienterinfrescante e rimineralizzante
  3. e’ antiossidante, quindi un grande alleato contro l’invecchiamento cellulare
  4. favorisce la riduzione del gonfiore addominale, quindi del girovita
  5. combatte la ritenzione idrica, quindi la cellulite

Quale scegliere? Esistono 3 tipi di sciroppo d’acero, a seconda di quanto e’ stata bollita la linfa, e si identificano con i gradi A, B e C. Il Grado C e’ il meno raffinato e il piu’ intenso, scuro e corposo. Meglio biologico, perche' assicura le sostanze attive.

Consumane 1 cucchiaio al giorno al mattino, a digiuno, sciolto in un bicchiere d’acqua naturale: entro alcuni giorni assisterai alla riduzione del gonfiore addominale e, se sei costante, avrai risultati anche per ritenzione idrica e cellulite.

Per un trattamento disintossicante e depurativo. unisci ad un litro e mezzo d’acqua, il succo di un limone intero e 2 cucchiai di sciroppo d’acero e consumalo nel corso della giornata, sempre lontano dai pasti.

Lo sciroppo d’acero deve essere ovviamente inserito in una dieta bilanciata, ricca di frutta e verdura, e abbinato all’attività fisica, ma e’ una bella scoperta, da provare.